A Beatrice

15 maggio 2018
Silvia Serio

Ho letto nei giorni scorsi la notizia di B., una ragazza quindicenne che ha deciso di togliersi la vita pare perché vittima di body shaming.
Dedico questo post a tutte le “Beatrice” sperando che le aiuti a vedersi con altri occhi. <3

A quindici anni non mi piacevo, odiavo il mio corpo in particolare.
Avrei voluto essere magra, ma non lo ero.

Più non mi piacevo e più mangiavo, più mangiavo e più non mi piacevo.
Era diventato un vertice che come risultato mi ha portato a soffrire di disturbi alimentari.
Uno dei momenti più critici era il momento in cui mia mamma mi portava a comprare i pantaloni, era un incubo, avevo (in realtà ho ancora) i fianchi larghi e per trovarne un paio decente ne dovevo provare almeno venti.

Avevo il terrore delle tende dei camerini che non si chiudevano bene e che mia mamma apriva puntualmente quando ero mezza svestita, per non parlare delle luci e degli specchi che sembra di essere sotto ad una lente di ingrandimento, mentre io volevo solo scomparire.
Aggiungiamoci che a quindici anni forse non sai che chi ti prende in giro per come sei non merita di essere ascoltato e ancor meno di essere considerato tra i tuoi amici e non sai come reagire, ci rimani solo male.
A quindici anni si fa fatica a vedere i propri lati positivi, io ero una ragazza a cui piaceva studiare, intelligente, simpatica, suonavo il pianoforte, ero e sono appassionata di libri
gialli, ma la mia attenzione era tutta concentrata su quello che non ci piaceva.

Pensi di non valere niente.
Pensi che non cambierà mai niente.
Ti deprimi.

Con la crescita il tuo corpo si modifica e cambi così in fretta che è normale non riuscire a stragli dietro, ma datevi tempo.

Quello che oggi voglio condividere con voi è il messaggio che un’estate mi ha salvato, quando qualcuno mi disse: “Tu hai valore per Dio”.
Quando scopri l’amore di Dio, capisci quanto tu sia perfetto così come sei,
perfettamente amato.

Da quindici anni sono felice di me stessa,
perfetta in questo mio corpo imperfetto
e grata di aver trovato sulla mia strada qualcuno che abbia condiviso quel messaggio con me.

Silvia Serio

Silvia Serio

Classe 1987. Sposata con Tiziano. Le mie passioni sono: Parigi e impastare la pizza per vederla lievitare. Ho conosciuto Dio a 16 anni e da allora tutto è cambiato.
Silvia Serio

Ultimi post di Silvia Serio (vedi tutti)